Locazioni turistiche (Art. 40 L.R. 8/2017) - Obbligo di comunicazione

   I soggetti che intendono locare,  nel Comune di Passignano sul Trasimeno, gli alloggi  ad uso turistico di cui all' articolo 1, comma 2, lettera c) della legge 9 dicembre 1998, n. 431 (Disciplina delle locazioni e del rilascio degli immobili adibiti ad uso abitativo)hanno l'obbligo di comunicare, su apposito modello di seguito allegato, al SUAP del Comune, gli alloggi destinati alla locazione ad uso turistico e il periodo durante il quale intendono locarli.

A tal fine si riportano i commi 1, 2, 3 dell'art. 40 della della Legge Regionale n. 8/2017 Legislazione turistica regionale

  • Art. 40 (Alloggi locati per finalità turistiche)

1. Gli alloggi ad uso turistico di cui all' articolo 1, comma 2, lettera c) della legge 9 dicembre 1998, n. 431 (Disciplina delle locazioni e del rilascio degli immobili adibiti ad uso abitativo) sono regolati ai sensi dell' articolo 53 dell'allegato 1 del decreto legislativo 23 maggio 2011, n. 79 (Codice della normativa statale in tema di ordinamento e mercato del turismo, a norma dell' articolo 14 della legge 28 novembre 2005, n. 246 , nonché attuazione della direttiva 2008/122/ CE, relativa ai contratti di multiproprietà, contratti relativi ai prodotti per le vacanze di lungo termine, contratti di rivendita e di scambio).

2. Ai fini della tutela del turista consumatore, anche mediante la trasparenza sulle forme di ospitalità turistica, i soggetti che intendono locare gli alloggi di cui al comma 1 comunicano al SUAPE del Comune competente per territorio gli alloggi destinati alla locazione ad uso turistico e il periodo durante il quale intendono locarli.

3. Chi dà in locazione gli alloggi di cui al comma 1 è soggetto, in caso di incompleta o omessa comunicazione ai sensi del comma 2 , alla sanzione amministrativa da euro 500,00 a euro 3.000,00.

 

Ulteriori Obblighi del titolare degli alloggi dati in locazione per finalità turistiche (commi 4 e 5 dell'art. 36 della L.R. n. 8/2017)

I titolari degli alloggi dati in locazione per finalità turistiche di cui all' articolo 40 , sono tenuti, oltre al rispetto delle vigenti normative in materia fiscale e di sicurezza, alla comunicazione dei flussi turistici e all'adempimento della denuncia degli ospiti in base alle indicazioni dell'autorità di pubblica sicurezza.

Ai fini della comunicazione dei flussi turistici i  titolari degli alloggi dati in locazione per finalità turistiche di cui all' articolo 40 registrano giornalmente, l'arrivo e la partenza di ciascun ospite su apposita procedura telematica predisposta dalla Regione, nel rispetto della normativa vigente in materia di protezione e trattamento dei dati personali. La comunicazione telematica dei dati, obbligatoria anche in assenza di movimento, deve essere effettuata con cadenza mensile entro i primi cinque giorni del mese successivo a quello di riferimento.

Gallery