10° ANNIVERSARIO GEMELLAGGIO PASSIGNANO S/T - ELTVILLE

 

 

10 anni di gemellaggio Eltville-Passignano

Partecipazione record per l’anniversario della firma in Italia

 

Dopo almeno 20 anni di rapporti informali di amicizia, le Città di Passignano sul Trasimeno ed Eltville am Rhein nell’agosto 2006 hanno firmato l’atto di gemellaggio. Per partecipare agli eventi organizzati per festeggiare il 10° giubileo sono partiti più di 100 cittadini da Eltville, tra cui quasi 50 ragazzi e ragazze  alla volta della cittadina sulle sponde del Lago Trasimeno in provincia di Perugia, Umbria.

In tutti questi anni di gemellaggio tra molti dei partecipanti di entrambe le città sono nati sinceri rapporti di amicizia, per cui già la prima grande cena comune sotto la tensostruttura del pidocchietto è stata per molti l’occasione molto gradita di incontrare vecchie conoscenze. Come ormai divenuto tradizione, la cena è stata organizzata da una delle associazione presenti sul territorio, in questo caso l’a.s.d. Rematori Passignano, con cui la corrispondente associazione Eltvillese ha sviluppato nel tempo intense collaborazioni. È stato perciò un onore per Heinz Schneider, presidente del Ruderverein Eltville, presente a Passignano con sua moglie, essere testimone diretto di un gemellaggio più che mai vivo e fiorente di sempre nuove iniziative. Il presidente dell’ ass.ne Rematori Passignano Giappichelli ha presentato nell’occasione le numerose iniziative sportive organizzate, in barca a remi, di corsa o in mountain bike, la maggior parte delle quali rivolte ai bambini e la Trasiremando, regata in barca a remi di ogni foggia, seconda in Italia per numero di partecipanti, che si tiene annualmente il 15 Agosto e patrocinata dall’Ass.ne nazionale per la lotta al cancro al seno. Dal 2015 infatti, a Passignano, si tengono corsi di voga sulle tradizionali barche dei pescatori come riabilitazione per le donne operate di tumore.

Per il giorno successivo la città di Passignano ha invitato tutti i partecipanti, comprese le associazioni locali, al ricevimento ufficiale in municipio.

Il sindaco Ermanno Rossi ha salutato tutti gli ospiti di Eltville, così numerosi da riempire fino all’ultima le sedie della sala consiliare ed ha ricordato gli inizi del gemellaggio, siglato dagli ex Sindaci Claudio Bellaveglia e Berhnard Hoffmann il 26 Agosto 2006. Da quel giorno ci sono state nel tempo numerose occasioni di incontro tra cittadini delle due città, associazioni e gruppi musicali. Rossi ha ringraziato tutti coloro che hanno lavorato e lavorano per lo sviluppo dei valori fondamentali Europei, per una Europa unita, sopratutto in questi tempi in cui grossa parte del mondo vive esperienze di dittatura, povertà, guerre, caos, migrazioni, espulsioni e più importante che mai la lotta al terrorismo.

A Passignano, il gemellaggio con Eltville si ricorda in diversi punti della città : un cartello stradale riportante la distanza chilometrica tra le città, un cippo con le rose di Eltville incastonate, una strada intitolata ad Eltville, il cartello all’ingresso  della città e ultimo un monumento a mosaico di fronte al municipio con gli stemmi delle città gemellate, Eltville, Villetta Barrea e Zagabria. Rossi ha anche salutato la delegazione francese di Montrichard, cittadina gemellata con Eltville, aggiungendo che a Passignano si comincia a pensare in  futuro di estendere il gemellaggio anche a loro.

Il sindaco Patrick Kunkel ha sottolineato che si è trattato di un grandissimo momento per Eltville. Dieci anni di gemellaggio vissuti attivamente ed intensamente, che non significano solo incontri ufficiali ma anche ulteriori regolari scambi come la partecipazione alla festa del Palio a Passignano e al mercatino di Natale a Eltville. Per Kunkel “la musica ha unito con i concerti tenuti insieme dalla BIG BAND del ginnasio di Eltville e la banda cittadina passignanese, il giardinaggio lo ha fatto con gli Amici delle Rose e lo sport con i ripetuti incontri tra le associazioni nelle acque del Trasimeno e del Reno. Questo mi rende estremamente orgoglioso”, prosegue Kunkel, “e ringrazio tutti coloro che si impegnano per la riuscita di questo gemellaggio, che siano nei comitati, nelle associazioni o nelle scuole oltre a tutti i cittadini e cittadine di entrambe le nostre città! Quest’ anno hanno partecipato anche i ragazzi del gruppo giovani di Eltville, accompagnati da Ulla Wolf cosí come gli studenti del liceo di Eltville, accompagnati da Petra Rick. L’obiettivo  è anche di “ringiovanire” coinvolgendo sempre più ragazzi negli scambi di gemellaggio” . Siamo grati alla Comunitá Europea che ha finanziato l’incontro di quest’ anno, sotto i temi “impegno democratico e partecipazione civile” e “ consapevolezza della storia europea”. “ Perché al gemellaggio tra città non appartengono solo gli incontri tra le persone, non solo i festeggiamenti, ma anche la consapevolezza di tutti del passato per il futuro dell’Europa. “Questo ci coinvolge tutti, gli obiettivi comuni come pace, valori civili e benessere, così come l’impegno per lo sviluppo di reti e rapporti sostenibili”, conclude sempre Kunkel.

Il programma di questa manifestazione era pieno di eventi interessanti ed aveva diverse tappe principali: il primo giorno sono stati proposti in alternativa un viaggio a San Feliciano ed uno a Bastardo, presso Bevagna.

A San Feliciano, frazione di Magione, era previsto un incontro con il Sindaco G. Chiodini e una visita guidata alla Cooperativa dei Pescatori del Trasimeno ed al Museo della Pesca.

Alla metà degli anni ‘90 c’erano nel lago Trasimeno solo 15 pescatori ed ognuno lavorava per se.

Adesso, dalla fondazione della cooperativa di pescatori e con la costruzione del centro per la lavorazione e la vendita del pescato a San Feliciano, il numero degli attivi è risalito a 90,  tra cui molti giovani, che riescono a vivere con questa attività. La cooperativa si propone di proseguire la pesca secondo gli antichi metodi della tradizione, nessuna pesca intensiva per nessuna specie, lavorazione del pescato veloce, vendite soprattutto nella regione possibilmente a km 0.

A Bastardo, circa 70 km da Passignano, era stata organizzata la visita a un grandioso giardino delle rose, famoso per le rose rampicanti.

Il gemellaggio con Passignano viene curato per quanto riguarda Eltville dall’ass.ne PEP, direttamente incaricata dalla città. PEP coopera da anni con l’ass.ne Gli Amici delle Rose di Eltville, che hanno organizzato questa gita al roseto. Ulrich Bachmann ha coordinato la visita a questo giardino privato particolarmente vasto che appartiene all’ex presidente dell’associazione mondiale delle Rose Helga Brichet. L’escursione è stata completata da una visita all’antica cittá di Bevagna.

Per la giornata di domenica è stato organizzato un incontro con i responsabili del locale Club Velico, che hanno illustrato le loro numerose iniziative, un altro vero esempio di impegno democratico, tra cui i corsi rivolti ad abbattere le barriere per i ragazzi disabili e le regate per ragazzi non vedenti, come è stato spiegato agli ospiti di Eltville durante la visita al Club dal trainer Paolo Rossi e dal vice presidente Antonello Roccetti.

Successivamente si è svolta un’escursione in battello o in barca a vela, con i velisti del Club di Passignano, all’Isola Maggiore, dove con l’accompagnamento del Sindaco di Tuoro P. Cerimonia è stato possibile  visitare oltre il suggestivo borgo anche il locale Museo del merletto e il centro di documentazione.

Per i ragazzi del centro giovani e del ginnasio di Eltville, sotto la guida rispettivamente della curatrice del centro Ulla Wolf e della professoressa Petra Rick, è stato organizzato un programma dedicato all’incontro con i giovani passignanesi di pari etá. I ragazzi hanno alloggiato presso un idilliaco campeggio in riva al lago Trasimeno nelle tende messe a disposizione dalla protezione civile ed allestite dall’Ass. COVER.

Dopo che già nel 2015 era stato organizzato un concerto sotto il motto “ La musica unisce – tre nazioni una lingua”, per il quale i ragazzi di Eltville e Passignano hanno condiviso ore di prove, progetti e programmi e che ebbe come culmine un concerto in piazza Garibaldi davanti a 300 persone, anche quest’anno è stato organizzato come evento principale un concerto trilaterale, stavolta all’auditorium, con i musicisti provenienti dalle tre nazioni europee e un programma vario, sotto la direzione dei Mastri Michele Francia (banda cittadina di Passignano), Petra Rick  e del Maestro montrischardese Jean Luis Sajot, clarinettista dell’orchestra nazionale di Francia.

 I tre maestri, riporta Petra Rick, hanno già iniziato a parlare del prossimo progetto futuro comune.

Altro evento rivolto ai giovani è stato organizzato al palazzetto dello sport, dove una quindicina di ragazzi di Eltville hanno sfidato due rappresentative femminili giovanili locali in un avvincente torneo di pallavolo organizzato dalla presidentessa della Pallavolo passignanese Monica Zanoni. Con lo sport è stato possibile far cadere anche le ultime barriere linguistiche così come già era stato possibile durante le altre attività svolte in questi giorni.

L’ass.ne PEP in questa occasione aveva fatto richiesta di fondi alla Comunità Europea, sottoponendo il progetto alla valutazione della commissione per quanto riguarda la sezione “Europa per i cittadini e le cittadine”, il cui obiettivo è quello di promuovere e intensificare l’impegno dei cittadini a livello locale ed europeo  

Per questo motivo oltre ai festeggiamenti, in focus in questi giorni sono stati i temi europei dell’anno “consapevolezza della storia Europea” e “impegno democratico”.

Anche per questo è stata scelta a suo tempo come periodo per l’incontro la metà di maggio, proprio perché il 16 maggio ricorre l’anniversario del bombardamento alleato di Passignano del 1944, durante il quale morirono 46 persone. Due di queste erano cittadini di Villetta Barrea in Abruzzo, sfollati a Passignano, fuggiti dalla loro città da cui passava il fronte tra l’esercito tedesco in ritirata e gli alleati in avanzata. In ricordo di questa parte di storia, le due città di Passignano e Villetta Barrea si sono strette in un gemellaggio, anche questo molto partecipato e vissuto, siglato dagli ex Sindaci Claudio Bellaveglia e Lucio Di Domenico, entrambi presenti alla commemorazione insieme al presidente del comitato per la salvaguardia della Pieve di San Cristoforo di Passignano, Fausto Cimbali.

In occasione del ricordo dei bombardamenti i ragazzi della scuola media di Passignano hanno portato in scena la loro toccante interpretazione di quei momenti sotto le bombe e in un video hanno ricordato tutte le vittime e raccontato la loro prima visita a Villetta Barrea accompagnati dai coetanei locali.

I sindaci Kunkel e Rossi, così come Colantoni, sindaco di Villetta Barrea, si sono detti molto colpiti così come il Prof. Rappl del direttivo del PEP e la signora Gisela Lilje, testimone dell’epoca, l’ex sindaco Bellaveglia e il gen. Stella, che ha brevemente spiegato dal punto di vista militare la situazione in cui si trovava il centro Italia al momento del bombardamento di Passignano.

“Ha significato molto per noi, essere presenti con i nostri amici italiani alla messa in suffragio delle vittime e alla commemorazione di questo tragico evento, per trasmettere la consapevolezza del nostro passato dai più anziani ai più giovani e sensibilizzare ai valori comuni” così il sindaco Kunkel. I sindaci Rossi e Kunkel hanno vivamente ringraziato gli organizzatori, in particolare le presidentesse del PEP Gaby Roncarati e Cristiana Licheri e il loro corrispondente Passignanese, Stefano Baldoncini AGPE, così come le famiglie ospitanti e i molti cittadini di Eltville presenti: questo è un record di partecipazione!   In conclusione è stato ricordato il prossimo appuntamento ufficiale, ad Eltville nel 2018: sarà l’occasione per intensificare ancora di più i già stretti rapporti di amicizia e gemellaggio. 

    

 

                                                               

 

 

                                                                  

Gallery

Documenti Allegati

Nessun allegato