Guida per i contribuenti all’applicazione dell’Imposta municipale propria (IMU)

Riepiloghiamo di seguito brevemente i principali elementi che caratterizzano la disciplina:

Presupposto impositivo: proprietà o altro diritto reale (usufrutto, uso, abitazione, enfiteusi, superficie) su fabbricati, aree fabbricabili e terreni agricoli con le seguenti precisazioni:

• il fabbricato di nuova costruzione è soggetto all'imposta a partire dalla data di ultimazione dei lavori di costruzione ovvero, se antecedente, dalla data in cui è comunque utilizzato;

• l’area è considerata fabbricabile in base allo strumento urbanistico generale adottato dal Comune e indipendentemente dall’adozione di strumenti attuativi del medesimo; sono tuttavia considerati non fabbricabili i terreni posseduti e condotti dai coltivatori diretti e imprenditori agricoli professionali di cui all’articolo 1 del D.Lgs. n. 99/2004, e successive modificazioni, iscritti nella previdenza agricola, purchè dai medesimi condotti;

• nel caso di concessione di aree demaniali, soggetto passivo è il concessionario;

• per gli immobili, anche da costruire o in corso di costruzione, concessi in locazione finanziaria, soggetto passivo è il locatario a decorrere dalla data della stipula e per tutta la durata del contratto.

Base imponibile:

 fabbricati iscritti in catasto: la rendita catastale vigente al 1° gennaio dell'anno di imposizione, rivalutata del 5 %, deve essere moltiplicata per i coefficienti riportati nella tabella allegata alla presente guida;

 fabbricati classificabili nel gruppo catastale D, non iscritti in catasto, interamente posseduti da imprese e distintamente contabilizzati: utilizzo del criterio dei “valori contabili”;

 aree fabbricabili: valore venale in comune commercio al 1° gennaio dell'anno di imposizione, avendo riguardo alla zona territoriale di ubicazione, all'indice di edificabilità, alla destinazione d'uso consentita, agli oneri per eventuali lavori di adattamento del terreno necessari per la costruzione, ai prezzi medi rilevati sul mercato dalla vendita di aree aventi analoghe caratteristiche;

 utilizzazione edificatoria dell'area, demolizione di fabbricato, interventi di recupero a norma dell'articolo 31, comma 1, lettere c), d) ed e), della legge 5 agosto 1978, n. 457: la base imponibile è costituita dal valore dell'area, che viene in ogni caso considerata fabbricabile fino alla data di ultimazione dei lavori ovvero, se antecedente, fino alla data in cui il fabbricato costruito, ricostruito o ristrutturato è comunque utilizzato;

 terreni agricoli: il reddito dominicale risultante in catasto, vigente al 1° gennaio dell'anno di imposizione e rivalutato del 25 %, deve essere moltiplicato per i coefficienti riportati nella tabella allegata alla presente guida.

Aliquote e detrazioni per l'anno 2014:

alla base imponibile, ottenuta secondo le indicazioni di cui al punto precedente, devono essere applicate le aliquote e le detrazioni riportate nella tabella allegata alla presente guida.

Quota statale: La legge 24 dicembre 2012, n. 228 (Legge di stabilità 2013), ha soppresso la riserva allo Stato della quota IMU inizialmente prevista dal comma 11 dell'art. 13 del D.L. 201/2011. Pertanto, per il versamento dell' IMU 2014 non sarà più necessario suddividere l'imposta in due codici tributo per tutti gli immobili, ad eccezione di quelli appartenenti al gruppo catastale "D" ovvero gli immobili ad uso produttivo.

Abitazione principale e pertinenze:

per abitazione principale si intende l’unità immobiliare nella quale il possessore e il suo nucleo familiare dimorano abitualmente e risiedono anagraficamente; nel caso in cui i coniugi abbiano stabilito la dimora abituale e la residenza anagrafica in immobili diversi situati nel territorio comunale, le agevolazioni per l’abitazione principale e per le relative pertinenze si applicano per un solo immobile. Per pertinenze dell'abitazione principale si intendono esclusivamente quelle classificate nelle categorie catastali C/2, C/6 e C/7, nella misura massima di un'unità pertinenziale per ciascuna delle categorie catastali indicate, anche se iscritte in catasto unitamente all'unità ad uso abitativo. In caso di assegnazione della casa coniugale al coniuge, disposta a seguito di provvedimento di separazione legale, annullamento, scioglimento o cessazione degli effetti civili del matrimonio, essa si intende in ogni caso effettuata a titolo di diritto di abitazione, per cui il soggetto passivo è esclusivamente il coniuge assegnatario. Per le abitazioni principali e relative pertinenze escluse le categorie catastali A/1, A/8 e A/9 l'obbligo del vesamento è momentaneamente sospeso.

Agevolazioni:

 è ridotta al 50 % la base imponibile dei fabbricati dichiarati inagibili o inabitabili e di fatto non utilizzati;

 è ridotta al 50 % la base imponibile dei fabbricati di interesse storico o artistico;

Versamenti: l’imposta deve essere versata tramite modello F24 (i codici tributo sono indicati nella tabella allegata alla presente guida); Scadenze 2014:  6 giugno (acconto)  16 dicembre (saldo)

Dichiarazioni: i contribuenti devono presentare la dichiarazione IMU 2013 entro il 30 giugno 2014.  Tale dichiarazione ha effetto anche per gli anni successivi sempre che non si verifichino modificazioni dei dati dichiarati cui consegua un diverso ammontare dell’imposta dovuta.

Rimborsi: il contribuente deve presentare richiesta delle somme versate e non dovute entro 5 anni dal giorno del versamento, ovvero da quello in cui è stato accertato il diritto alla restituzione; il Servizio Tributi provvederà ad effettuare il rimborso entro 180 gg. dalla data di presentazione dell'istanza.

 TABELLA MOLTIPLICATORI IMU

 TIPOLOGIA IMMOBILE                                              MOLTIPLICATORE                          

 Categorie catastali: A (esclusi A/10) + C/2 + C/6 + C/7 = 160

 Categoria catastale: A/10 = 80

 Categoria catastale: B = 140

 Categoria catastale: C/1 = 55

 Categorie catastali: C/3 + C/4 + C/5 = 140

 Categoria catastale: D (esclusi D/5) = 65

 Categoria catastale: D/5 = 80

 Terreni agricoli, nonché terreni non coltivati, posseduti e condotti dai coltivatori diretti e dagli imprenditori agricoli   professionali iscritti nella previdenza agricola = 110

 Altri terreni agricoli = 135

TABELLA ALIQUOTE IMU - 2014

TIPOLOGIA IMMOBILE                

Abitazioni principali e pertinenze       3,9 per mille (solo per A1-A8-A9)

Altri fabbricati                                8,1 per mille

TABELLA DETRAZIONI IMU – 2014

TIPOLOGIA IMMOBILE                                   DETRAZIONI DI BASE

Abitazioni principali e relative pertinenze           € 200 (solo per A1-A8-A9)

 TABELLA CODICI TRIBUTO PER F24

                                                                               CODICE TRIBUTO

TIPOLOGIA IMMOBILE               

 Abitaz. principale e pertinenze   = 3912

 Terreni                 = 3914

 Aree fabbricabili  = 3916

 Altri fabbricati     = 3918

Immobili uso produttivo = stato 3925

Immobili uso produttivo = incremento comune 3930

VERSAMENTI DALL’ESTERO

 Riassumiamo le modalità di effettuazione di tali versamenti (alternativi all'utilizzo dell'F24) secondo le indicazioni ministeriali:

COMUNE  bic  UNCRITM1J43   iban  IT87E0200838731000041141401

STATO    bic  BITAITTRENT    iban  IT02G0100003245348006108000

Le ricevute di entrambi i versamenti devono essere trasmesse in copia al Comune; nella causale del versamento devono essere sostanzialmente indicati gli stessi dati contenuti nel modello F24, ovvero:

–codice fiscale o partita IVA del contribuente o, in mancanza, il codice di identificazione fiscale rilasciato dallo Stato estero di residenza, se posseduto;

– la sigla “IMU”, il nome del Comune ove sono ubicati gli immobili e i relativi codici tributo;

– l’annualità di riferimento;

– l’indicazione “Acconto” o “Saldo” nel caso di pagamento in due rate, mentre se il contribuente, per l’abitazione principale, sceglie di pagare l’IMU in tre rate, deve indicare se si tratta di “Prima rata”, “Seconda rata” o “Saldo”.

Ministero Economia e Finanze - Comunicati

 
 

Gallery

Documenti Allegati

Nessun allegato